ARIA CONDIZIONATA E ANIMALI DOMESTICI: ECCO A COSA FARE ATTENZIONE

È arrivata l’estate: giornate più lunghe, temperature più alte e pomeriggi afosi. Tutte caratteristiche che portano le persone a tenere i condizionatori accesi per svariate ore, anche di notte se necessario: ma l’aria condizionata rappresenta un rischio per gli animali domestici? La salute e il benessere del vostro cane o gatto è fondamentale e, per questa ragione, è di primaria importanza conoscere anche gli eventuali pericoli legati a questo strumento.  

ARIA CONDIZIONATA E ANIMALI DOMESTICI: ECCO A COSA FARE ATTENZIONE
ARIA CONDIZIONATA E ANIMALI DOMESTICI: ECCO A COSA FARE ATTENZIONE

 

Le variazioni di temperatura causate dai condizionatori, infatti, non hanno lo stesso effetto su animali ed esseri umani e, le basse temperature all’interno delle mura domestiche, non sono salutari neanche per quest’ultimi. Utilizzare questo comfort con criterio risulta, quindi, fondamentale. Oltre alla questione delle temperature, inoltre, è necessario considerare anche al tasso di umidità: i rischi legati all’utilizzo dell’aria condizionata, infatti, non riguardano tanto il refrigerio, quanto il tasso di umidità dell’aria; quest’ultimo, se combinato al caldo torrido, può infatti ridurre la capacità del manto degli animali di disperdere o trattenere calore, compromettendo quindi il termostato naturale che caratterizza gli amici a quattro zampe. 

Nello specifico, le accortezze in merito all’aria condizionata sono necessarie per evitare secchezza nell’apparato respiratorio e uno stress eccessivo per gli animali. Per evitare tutto questo, prendete anche in considerazione l’età del vostro amico a quattro zampe. Nel caso in cui sia avanzata, infatti, l’animale farà ancora più fatica a regolare la sua temperatura interna, le sue articolazioni saranno meno elastiche e il brusco cambio di temperatura tra l’esterno e le mura domestiche potrebbe avere delle conseguenze dannose per la sua salute. I cuccioli, invece, dispongono di un sistema immunitario non completamente sviluppato e, quindi, evitare qualsiasi rischio risulta ancora più importante. Soprattutto per loro, infatti, il pericolo di eventuali raffreddori o addirittura danni ai polmoni è dietro l’angolo. 

QUAL È LA TEMPERATURA IDEALE IN CASA PER GLI ANIMALI DOMESTICI?

L’American Society for the Prevention of Cruelty to Animals (ASPCA) consiglia di optare per una temperatura compresa tra i 21 e i 26 gradi: non eccessivamente fresca quindi, ma assolutamente adatta per preservare il benessere degli animali. Tuttavia, è bene ricordare che i cani, in generale, hanno bisogno di un refrigerio maggiore rispetto ai felini: la loro attività muscolare, infatti, genera più calore. Chi avesse sia un cane che un gatto, quindi, potrebbe impostare temperature differenti a seconda della stanza che ospita l’uno o l’altro. 

Per evitare qualsiasi rischio, il consiglio migliore rimane quello di trovare un equilibrio: impostate quindi una temperatura mite ed evitate che il flusso dell’aria arrivi diretto sull’animale. Per essere sicuri che il cane o il gatto siano a proprio agio in casa, bisognerà semplicemente analizzare il loro comportamento: se l’animale dovesse allontanarsi dal condizionatore significa che il freddo generato risulta fastidioso. Se, al contrario, si sistemasse vicino al getto d’aria, la temperatura in casa potrebbe essere troppo alta e andrebbe, quindi, abbassata leggermente. 

Visita il nostro Pet Magazine e scopri altri consigli per assicurare salute e benessere al tuo animale!

FRONTPRO è un medicinale veterinario senza obbligo di prescrizione (SOP) che può essere consegnato solo dal farmacista. 
Leggere attentamente il foglio illustrativo. Non utilizzare nei cuccioli di età inferiore alle 8 settimane o con un peso inferiore a quello indicato per ogni confezione. 
L’uso scorretto può essere nocivo, chiedi consiglio al tuo veterinario. Aut. Pub. 45-VET-2023. 


Non utilizzare Frontline Tri-Act nei cuccioli di età inferiore alle 8 settimane o di peso inferiore a quello indicato per ogni confezione. 
Per i cani oltre i 10 kg di peso il medicinale veterinario non deve essere somministrato da donne in gravidanza o che sospettano di esserlo. 
Le donne in età fertile devono usare guanti quando lo manipolano. Non usare nei gatti e nei conigli.

Non utilizzare Frontline Combo Spot On Cani nei cuccioli di età inferiore alle 8 settimane e/o con un peso inferiore a quello indicato per ogni confezione. 
Non utilizzare Frontline Combo Spot On Gatti nei gattini di età inferiore alle 8 settimane e/o con un peso inferiore a 1 kg. Non utilizzare in furetti di età inferiore ai 6 mesi. 
Non utilizzare Frontline Combo Spot On Cani Gatti nei cuccioli e nei gattini di età inferiore alle 8 settimane e/o con un peso inferiore a quello indicato per ogni confezione. 
Non utilizzare Frontline Spray nei cuccioli e nei gattini di età inferiore a 2 giorni. Non usare nei conigli. 
SONO MEDICINALI VETERINARI, LEGGERE ATTENTAMENTE IL FOGLIO ILLUSTRATIVO. 
Tenere fuori dalla portata dei bambini e usare particolare attenzione finché il sito di applicazione non sia asciutto. 
L’uso scorretto può essere nocivo, chiedi consiglio al tuo veterinario. Aut. Pub. 19-VET-2024 

 

© Tutti i diritti riservati - Boehringer Ingelheim Animal Health Italia S.p.A. - Via Vezza d'Oglio, 3 - 20139 Milano
Capitale Sociale: Euro 2.143.360,00 int. vers. Codice Fiscale e numero di Iscrizione al Registro Imprese Milano 00221300288 P.IVA 11284400154 REA n. 1453256 - PEC BIAHitalia@legalmail.it
Società soggetta all’attività di direzione e coordinamento della C.H. Boehringer Sohn AG & Co.KG - Società con socio unico.