Consigli per il cane
Consigli per il gatto

CANI E GATTI SOFFRONO DI SOLITUDINE?

Tra lavoro e impegni quotidiani, spesso siamo costretti a trascorrere gran parte delle nostre giornate fuori casa, con conseguenze negative per i nostri animali domestici. Ore ed ore senza la nostra compagnia, infatti, possono portare il nostro amico a quattro zampe a sentirsi solo e triste

CANI E GATTI SOFFRONO DI SOLITUDINE?
CANI E GATTI SOFFRONO DI SOLITUDINE?

 

Anche i gatti, che nell’immaginario comune sono considerati indipendenti e schivi, in realtà possono soffrire di solitudine se si trovano a stare per lunghi periodi di tempo in appartamento da soli o se non hanno alcun tipo di svago.

In particolare, uno studio dell’Universidade Federal de Juiz de Fora, in Brasile, ha messo in luce una serie di fattori che causano stress da separazione o solitudine nei gatti, generando nell’animale comportamenti distruttivi, vocalizzazioni eccessive, depressione, apatia, aggressività, agitazione e ansia. 

Sempre secondo questa ricerca, inoltre, i gatti che più di altri soffrono di problemi di questo tipo vivono in abitazioni dove non ci sono donne, gli inquilini hanno un’età compresa tra i 18 e i 35 anni, non sono presenti altri animali domestici oppure non possono giocare e svagarsi.

Altri studi che invece hanno visto protagonisti i cani, dimostrano come un’assenza prolungata del compagno umano possa provocare una forma di stress o depressione che peggiora se associata ad un riposo dell’animale troppo breve o di scarsa qualità.

IL CANE RESTA DA SOLO A CASA: CONSIGLI UTILI

Se hai un cucciolo, abitualo fin da subito a stare da solo: inizia ad assentarti per un’ora per poi passare, in modo graduale, a mancare per un lasso di tempo maggiore. Così facendo, Fido imparerà ad aspettare il tuo rientro con maggiore tranquillità senza il timore di essere abbandonato da un momento all’altro. Un altro suggerimento pratico è quello di associare il distacco ad un premio: poco prima di uscire, puoi distrarre il tuo cane con un po’ di cibo e rendere la separazione più serena. Ricorda infine di lasciare sempre a disposizione i suoi giochi preferiti e, se ne hai la possibilità, di trovargli un compagno con cui trascorrere il tempo.

IL GATTO RESTA DA SOLO A CASA? ECCO COSA PUOI FARE

Così come il cane, anche il gatto ha bisogno di avere a portata di zampa alcuni giochi con cui svagarsi, per cui lascia i suoi preferiti in diversi punti della casa, in modo tale che si diverta a trovarli come in una caccia al tesoro. Anche il tiragraffi è un ottimo passatempo indispensabile per intrattenerlo ed evitare che si rifaccia le unghie sui tuoi mobili. Come ultima raccomandazione, ti ricordiamo di mantenere sempre pulita la lettiera del tuo gatto per eludere la possibilità che sporchi dentro l’appartamento.

Già in passato abbiamo visto come gli animali domestici siano degli antidepressivi naturali, in grado di migliorare la nostra qualità di vita proprio grazie al loro potere antistress e per la compagnia che ci fanno con la loro presenza, ma è necessario ricordare che anche loro hanno bisogno di noi e del nostro affetto.

Avere in casa degli animali, infatti, è un grande responsabilità e dobbiamo tenerne conto attrezzando l’appartamento in modo tale che sia il più possibile accogliente per tutti i nostri amici a quattro zampe.

Ora che conosci qualcosa in più sul mondo dei nostri piccoli amici, prova a scoprire altre curiosità e consigli utili sul nostro Pet Magazine!