Consigli per il cane

COME LAVARE I DENTI AL CANE IN 6 STEP

L'igiene orale gioca un ruolo importante sulla salute del cane ed è dunque un aspetto che non va mai sottovalutato: l'accumulo di placca e tartaro non si limita a causare ingiallimento dei denti e alito cattivo, ma è spesso responsabile di disturbi più seri, come infiammazioni delle gengive, carie e ascessi. Se trascurati, questi problemi rischiano di provocare infezioni, che, in alcuni casi, potrebbero addirittura rivelarsi pericolose per la vita dell'animale. 

COME LAVARE I DENTI AL CANE IN 6 STEP
COME LAVARE I DENTI AL CANE IN 6 STEP

 

Per sapere come eseguire un'adeguata pulizia orale del tuo amico a quattro zampe, dai un'occhiata alle prossime indicazioni: in sei mosse scoprirai come pulire i denti del cane alla perfezione.

FASE 1: ARMATI DEGLI STRUMENTI ADATTI

Per prima cosa, assicurati di possedere il corredo adatto per la pulizia dei denti del cane. Avrai bisogno di:

  • Spazzolino per cani: Procurati uno spazzolino apposito. Scegline un modello con le setole morbide, dotato di manico sufficientemente lungo ed ergonomico e di formato adatto alla taglia dell'animale. In alternativa, opta per uno spazzolino da dito, da indossare come un ditale;
  • Dentifricio per cani: Utilizza un dentifricio appositamente formulato per i cani. In commercio puoi trovarne molte varianti, anche con gusti particolarmente appetibili. Non sostituire mai il dentifricio specifico con quelli ad uso umano: quasi tutti contengono fluoro, una sostanza altamente tossica per i cani;
  • Tanta pazienza e un po' di strategia.

FASE 2: LASCIA CHE IL CANE PRENDA CONFIDENZA CON IL DENTIFRICIO

Prima di iniziare a lavare i denti del cane, permetti all'animale di assaggiare un po' di pasta dentifricia. Avrà così modo di abituarsi al gusto del prodotto e lo accetterà più di buongrado quando glielo presenterai sullo spazzolino. La tecnica più efficace consiste nell'applicare una piccola quantità di dentifricio su un dito, quindi presentarlo al cane; quando avrà annusato e leccato il prodotto, potrai spalmare delicatamente la parte restante nella bocca dell'animale, passando il dito su denti e gengive.

FASE 3: PERMETTI AL CANE DI FARE LA CONOSCENZA DELLO SPAZZOLINO

Prima di introdurre lo spazzolino nella bocca del cane, lascia all'animale il tempo di ispezionarlo. Quando avrà familiarizzato con lo strumento, puoi permettere al cane di leccare un po' di dentifricio direttamente dallo spazzolino.

FASE 4: SPAZZOLA I DENTI POCO PER VOLTA

Inserisci delicatamente le dita nella bocca del cane, in modo che si abitui alla presenza di un corpo estraneo, senza che abbia l'istinto di morderlo. Quando apparirà sufficientemente rilassato, prova a spazzolargli qualche dente. L'ideale è iniziare dai canini, che sono più lunghi e più facili da pulire; in seguito, puoi passare ai denti posteriori (molari e premolari). Spazzola gli incisivi solo alla fine, visto che si tratta dei denti più sensibili.

FASE 5: PULISCI LE ARCATE ESTERNE

Una volta che il cane avrà preso confidenza con lo spazzolino, potrai dedicarti alla pulizia dei denti vera e propria. Applica una piccola quantità di dentifricio sulle setole e inizia a spazzolare con molta cautela la superficie esterna dei denti di entrambe le arcate. Effettua dapprima piccoli movimenti rotatori, quindi termina la pulizia spazzolando verticalmente, dall'alto in basso, per eliminare la placca tra i vari spazi interstiziali. Ricorda di mantenere un'angolatura di circa 45° tra lo spazzolino e la superficie dei denti, così da raggiungere facilmente anche il solco gengivale.

FASE 6: PROSEGUI CON LE SUPERFICI INTERNE

Quando l'animale si è abituato alla pulizia della parte esterna dei denti, puoi completare il lavoro passando alla zona interna. Posiziona la mano sulla parte superiore del muso del cane, quindi sollevagli con delicatezza le labbra affinché spalanchi la bocca. Una volta che avrai accesso alla cavità orale, strofina una piccola area dell'arcata interna, muovendoti sempre lentamente e con delicatezza. Se durante la pulizia noti denti che dondolano, sanguinamenti anomali o zone della bocca che mostrano particolare sensibilità, è sempre consigliabile rivolgersi al veterinario.

Lavare i denti del cane è una norma igienica importante, ma non sempre gradita dai nostri amici a quattro zampe. Il suggerimento è di lasciare tempo all'animale di abituarsi alle operazioni di pulizia e introdurre questa abitudine gradualmente e senza forzature, fino a farla diventare un appuntamento quotidiano. Ricorda che ogni cane è diverso dall'altro, pertanto sarà fondamentale rispettare i suoi ritmi. Per incoraggiarlo a collaborare, puoi usare premi e ricompense, ma, soprattutto, riservargli tante coccole ed elogi.