Flebotomi o pappataci

I PROBLEMI E LA PREVENZIONE

I Flebotomi o Pappataci sono insetti di colore giallo pallido o sabbia di piccole dimensioni, da 2 a 4 mm. Il loro corpo è ricoperto da una fitta peluria che interessa anche le grandi ali. Sono degli insetti dannosi sia per i cani sia per l'uomo, in molte regioni con climi mediterranei, subtropicali o tropicali. La femmina è infatti ematofaga e necessita di compiere un pasto di sangue per deporre le uova.

il ciclo di vita dei flebotomi

Le uova dei flebotomi o pappataci si schiudono dopo circa 10-20 giorni generando 4 stadi larvali vermiformi. In base alle condizioni climatiche, alimentare e specie le larve in 10-20 giorni possono divenire pupe che origineranno la nuova generazione di flebotomi. In Italia il periodo ideale per l’attività dei flebotomi è da maggio a inizio/metà ottobre.

Prevenzione e trattamento

Come proteggere il cane dal Flebotomo (Pappatacio), vettore di Leishmaniosi?

Quando il cane vive in un’area endemica per la Leishmaniosi o vi si reca e nel periodo di attività dei flebotomi  (Maggio-Ottobre), è raccomandato dai veterinari proteggere il cane utilizzando un prodotto che agisca, oltre che contro pulci e zecche, anche contro i flebotomi o pappataci.

È consigliato che l’azione contro i flebotomi o pappataci sia repellente (anti-feeding) e insetticida. Infatti, quando un cane trattato con un prodotto repellente e insetticida è esposto ai flebotomi, questi non compiono il pasto di sangue sul cane (azione repellente) e sono rapidamente eliminati (azione insetticida), non andando quindi a pungere altri cani e riducendo il rischio di diffusione della Leishmaniosi.

La terapia prevede l'utilizzo di farmaci leishmanicidi per il controllo dell'infestazione protozoaria (terapia specifica) unitamente al controllo della sintomatologia clinica (terapia sintomatica). Particolarmente importante, risulta inoltre la terapia specifica renale per il controllo della glomerulonefrite e la prevenzione dell'insufficienza renale. Per la terapia, come per la diagnosi, è indispensabile rivolgersi esclusivamente al proprio medico veterinario.

FRONTLINE TRIACT

protegge il cane dai pappataci grazie all’azione repellente e insetticida

FRONTLINE TRI-ACT
Attività repellente per 4 settimane (>80%) e attività insetticida per 3 settimane

NON USARE NEI GATTI E NEI CONIGLI. Leggere attentamente il foglio illustrativo. Tenere fuori dalla portata dei bambini e usare particolare attenzione finché il sito di applicazione non sia asciutto. Non utilizzare nei cuccioli di età inferiore alle 8 settimane o di peso inferiore a quello indicato per ogni confezione. L’uso scorretto può essere nocivo. È un medicinale veterinario, chiedi consiglio al tuo veterinario. Aut. Pub. 12/VET/2019

© 2019 | Tutti i diritti riservati - Boehringer Ingelheim Animal Health Italia S.p.A. - Via G. Lorenzini, 8 - 20139 Milano
Capitale Sociale: Euro 2.143.360,00 int. vers. Codice Fiscale e numero di Iscrizione al Registro Imprese Milano 00221300288 P.IVA 11284400154 REA n. 1453256 - PEC mailto:BIAHitalia@legalmail.it 
Società soggetta all’attività di direzione e coordinamento della C.H. Boehringer Sohn AG & Co.KG - Società con socio unico