Consigli per il gatto

I gatti hanno dei super poteri e risiedono proprio nei loro baffi

Il gatto può vantare una straordinaria agilità, può saltare ed evitare ostacoli con una rapidità stupefacente ed è in grado di orientarsi perfettamente al buio percependo, come di giorno, ciò che lo circonda e si muove intorno a lui. Se il tuo agile micio possiede tutte queste facoltà è merito dei suoi baffi. Scopriamo insieme questa particolarissima parte del corpo del tuo piccolo amico!

baffi gatto
baffi gatto

 

Come si chiamano (davvero) i baffi del gatto?

Il termine esatto è vibrisse, una parola che viene dal latino vibrio, che significa “vibrare”. Conosciuti anche come “peli tattili”, i magnifici baffi dei nostri amici a quattro zampe non sono semplici peli, ma posseggono alle loro estremità veri e propri organi di percezione tattile.

Curiosità! I baffi del nostro amico peloso sono molto più spessi e duri rispetto ai normali peli che ricoprono il suo corpicino e le loro radici sono molto più profonde e direttamente connesse ai muscoli e al suo sistema nervoso.

Un radar sempre in funzione

Le vibrisse sono come un radar: sono così sensibili che gli permettono di captare gli spostamenti d’aria che vengono trasferiti sotto forma di impulsi nervosi al cervello, restituendogli un’immagine mentale di cosa sta accadendo davanti a lui. Un'abilità fondamentale durante le operazioni di caccia: al minimo spostamento d’aria, l’agile micio sa individuare la preda e i suoi movimenti.

Curiosità! Grazie ai suoi poderosi baffi, un gatto è in grado di percepire anche l’arrivo di un terremoto con anticipo di diversi minuti, proprio perché riesce ad avvertire le vibrazioni nell’aria.

Ma come fa a passarci?

Durante il movimento, i baffi del nostro piccolo amico fungono da metro di misura rendendo i suoi movimenti estremamente precisi. Ecco perché sono lunghi poco più della lunghezza complessiva del corpo. Questi potentissimi mini-radar lo agevolano anche quando vuole infilarsi in spazi stretti (come ben sappiamo i gatti amano gli spazi piccoli). Infatti, se le vibrisse sbattono contro una superficie, desisterà dall’addentrarsi e percepirà un ostacolo.

Curiosità!  Se ci fate caso, prima di vederlo passare attraverso un’apertura, vi capiterà di osservare il vostro piccolo felino saggiare le dimensioni di un passaggio con la testa, infilandola e tornando indietro almeno una volta. Sta proprio utilizzando i suoi baffi come una sorta di righello naturale!

Cos'hai da guardarmi con quei baffi?

I gatti sono famosi per avere dei sensi sviluppatissimi, soprattutto olfatto e udito. Eppure, la loro vista non è un granché. Vede meglio da lontano, ma da vicino fa fatica a mettere a fuoco persone e oggetti! E qui entrano in gioco i suoi preziosi baffi, dei veri e propri occhi con cui riesce a “vedere” bene da distanze ravvicinate e comprendere così ciò che ha d’innanzi a sé.

Curiosità! I nostri amici pelosi non hanno nessuna difficoltà a muoversi al buio agevolmente, riconoscendo gli ostacoli e la distanza che li separa da questi. Ciò spiega perché i gatti ciechi sono in grado di muoversi senza difficoltà, di arrampicarsi, giocare e persino cacciare!

Un'emozione per ogni baffo

Oltre a saltare, mantenere l’equilibrio, prendere le misure e muoversi al buio, i baffi permettono ai nostri amici a quattro zampe di comunicarci il loro umore e le loro emozioni! È sufficiente osservarli con attenzione per mettere in relazione il loro stato d’animo alla posizione delle vibrisse.

Curiosità! Quando il tuo piccolo amico è arrabbiato avrà i baffi all’indietro, in direzione delle orecchie. Invece quando è rilassato, felice o curioso avrà i baffi rilassati e protesi in avanti.

Mai tagliare i baffi al gatto

Le vibrisse sono un organo importantissimo per la vita del nostro piccolo felino, e proprio per questo motivo è importante averne molta cura. Non crediamo assolutamente ad assurde dicerie, come quella che tagliando i baffi al gatto questo non scapperà di casa. Non è vero! L’unico risultato sarebbe quello di procurare al nostro amico un grosso danno perché si sentirebbe disorientato, facendo fatica ad approcciarsi al mondo circostante.

Curiosità! Può capitare di trovare per casa qualche vibrissa, di tanto in tanto. Dobbiamo preoccuparci? Assolutamente no! Non c’è da spaventarsi perché, proprio come il resto del pelo che ricopre il corpo, anche le vibrisse seguono un processo di ricambio: una volta caduti, ne ricresceranno di nuovi.

Ora che conoscete qualcosa in più sul mondo del gatto, scoprite altre curiosità e utili consigli sul nostro Pet Magazine!

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: