Consigli per il cane
Consigli per il gatto

LE CARATTERISTICHE DEI MORSI

Non serve vivere con cani e gatti per incorrere nel rischio di essere morso da parassiti come pulci e zecche, sarà sufficiente andare a passeggiare in montagna o tra l’erba alta. Lo sanno benissimo gli amanti del trekking o delle arrampicate che di paesaggi mozzafiato e folti cespugli ne vedono costantemente e ne conoscono pericoli e insidie.
Ma saremmo in grado di riconoscere il morso di uno dei parassiti che spesso infestano i nostri cuccioli semmai venissimo attaccati da uno di questi?
Ecco una piccola guida che passa in rassegna le caratteristiche di questi spiacevoli eventi che possono arrecarci fastidio e in alcuni casi obbligarci a ricorrere ad un consulto medico.

morsi
morsi

Zecca

Prima di tutto cerchiamo di capire dove è possibile ricevere un morso di zecca. Spesso la zecca in questione potrebbe essere ancora attaccata al malcapitato ospite, tuttavia, è bene sapere che dovendo preferire un luogo dove consumare il lauto pasto queste piccole bestioline tenderanno a scegliere posti nascosti o comunque meno esposti come lo spazio interdigitale (i nostri amici pelosetti ne sanno qualcosa), testa, gambe (per la facilità di accesso, come già accennato, dovuta a camminate e passeggiate negli habitat frequentati dall’insetto) solo per citare i più probabili ma non può essere esclusa definitivamente nessuna parte del corpo. 
Spesso ci si accorge del morso di una zecca proprio perché la bestiolina rimane ancora attaccata all’ospite visto che, solitamente, nelle prime fasi del soggiorno non ci si rende conto di essere stati attaccati. Ad ogni modo la prima reazione riscontrabile dovrebbe essere quella di lieve gonfiore e rossore. A distanza di tempo si può manifestare un’eruzione cutanea sicuramente più fastidiosa. Il morso tende poi a somigliare ad un anello rosso al cui centro è presente un ulteriore cerchio infiammato. È molto importante riuscire ad individuare se la reazione cutanea è dovuta proprio al morso di una zecca visto che questa può essere veicolo di malattie come la Malattia di Lyme, la Borreliosi di Lyme, la TBE - Tick Borne Encephalitis solo per citarne alcune. Ovviamente, così come per gli altri tipi di morsi, le reazioni possono essere legate anche ad una reazione allergica con una sintomatologia tipica di questo problema.

Pulce

I morsi delle pulci hanno un impatto visivo minore rispetto a quella che potrebbe essere la reazione al morso di una zecca, infatti, solitamente si tratta di piccoli puntini che possono essere presenti sia in forma isolata che raggruppata. Quando la reazione corporea è un po’ più intensa è possibile trovare al centro anche una vescioletta o una piccola crosta. Tra i sintomi più caratteristici della puntura di una pulce c’è sicuramente il prurito, che più frequentemente sarà localizzato nei pressi delle caviglie o delle gambe, alcuni dei posti prediletti da questi animali. Anche in questo caso, se ci si rende conto di essere stati morsi da una pulce è buona norma consultare uno specialista visto che, anche questa piccola bestiola, può essere vettore di una serie di malattie e batteri come Rickettsia Typhi e Yersinia Pestis, anche questa volta l’elenco è solo a scopo esemplificativo essendo la lista ancora lunga.

Pappataci

Il suo morso inizialmente è molto simile a quello di una zanzara e così come per la sua più diretta cugina o anche la zecca sarà difficile individuare il momento della puntura per le loro abilità di anestetizzare la parte interessata. La puntura tuttavia in seguito alla prima comparsa può manifestare un eritema diffuso e forte prurito. Rispetto alle zanzare, sono più insidiosi per la loro capacità di non emettere il fastidioso ma peculiare ronzio della zanzara. Tra le malattie che questo insetto può diffondere, la più conosciuta è sicuramente la leishmaniosi che può essere trasmessa anche all’uomo.
Insomma, il mondo della natura, e anche quello dei nostri amici a quattro zampe, è pieno di insidie ma imparare a conoscerlo può aiutarci a viverlo con più responsabilità e serenità.

Ora che sapete qualcosa in più sul mondo dei nostri amici a quattro zampe, scoprite anche altri consigli utili sul nostro Pet Magazine!