PALLE DI PELO, COSA SONO E COME GESTIRLE

Quando immaginiamo un gattino ce lo figuriamo sempre che si crogiola al sole, fa le fusa o si lecca per la pulizia quotidiana. I gatti sono infatti animali molto attenti alla pulizia e passano molto del loro tempo a leccarsi il manto con la loro lingua ruvida in grado di tirare via i peli in fase di caduta. Proprio questa operazione può determinare un grande accumulo di pelo nello stomaco. Non sempre per i nostri amici super fluffy è facile espellere i boli, cerchiamo di capire di più su cosa sono e come trattarli.

PALLE DI PELO, COSA SONO E COME GESTIRLE
PALLE DI PELO, COSA SONO E COME GESTIRLE

Palle di pelo, cosa sono?

I gatti si leccano varie volte nel corso della giornata e i motivi per cui lo fanno sono svariati ed essenziali: rimuovere il pelo in eccesso, aiutare la termoregolazione, stimolare la produzione di sebo e favorire la circolazione sanguigna.

Soprattutto nei periodi di muta, le leccate possono aumentare e con loro la quantità di pelo che viene ingerita.

Tutto questo pelo ingerito, si accumula nello stomaco e non sempre viene espulso tramite il sistema digerente e le feci; in alcuni casi il pelo viene rigurgitato sotto forma di bolo, appunto, le palle di pelo.

    Percepire la presenza di boli

    La presenza di un bolo di pelo nello stomaco del gatto può recargli non poco fastidio, e manifesterà una serie di sintomi riconoscibili per farci capire che è il caso di intervenire e aiutarlo quanto prima.

    Tra i sintomi più frequenti segnaliamo conati di vomito e inappetenza, proprio a causa dell’organo maggiormente interessato da questo fenomeno, lo stomaco per l’appunto. Non mancano poi raucedine, tosse, apatia, in alcuni casi difficoltà respiratoria o problemi di evacuazione. Si tratta di sintomi che se trattati in tempo sono facilmente gestibili con l’aiuto di un veterinario onde evitare che sfocino in occlusioni, gastrite e una serie di altri sintomi che interessano tutto il tratto digestivo.

      Evitare i boli

      Tutti i gatti nella loro vita producono una serie di boli ma alcune buone norme possono aiutare Micio e produrne meno o quantomeno garantirne una più facile espulsione.

      La dieta da seguire rappresenta un elemento essenziale: fibre, vitamine, Omega 3-6 e sali minerali sono solo alcuni degli elementi che non devono mai mancare nella dieta del nostro gattino. Mettere a disposizione dell’erba gatta potrebbe essere un valido aiuto da questo punto di vista.

      Anche una toelettatura quotidiana, soprattutto durante la muta o per i gatti a pelo lungo, può aiutare ad eliminare il pelo in eccesso e quindi l’accumulo di quest’ultimo nello stomaco.

        E se il problema persiste?

        A volte le palle di pelo sono particolarmente ostinate e di difficile espulsione, come già suggerito la cosa migliore è rivolgersi ad un veterinario che sarà in grado di riconoscere il problema e prescrivere la giusta cura. In commercio esistono vari farmaci in grado di aiutare la rimozione di questi fastidiosi e ingombranti ospiti indesiderati.

        Ora che conoscete qualcosa in più sulla vita del vostro gatto, scoprite anche altri consigli utili sul nostro Pet Magazine!


        TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

         

        FRONTPRO è un medicinale veterinario senza obbligo di prescrizione (SOP) che può essere consegnato solo dal farmacista. 
        Leggere attentamente il foglio illustrativo. Non utilizzare nei cuccioli di età inferiore alle 8 settimane o con un peso inferiore a quello indicato per ogni confezione. 
        L’uso scorretto può essere nocivo, chiedi consiglio al tuo veterinario. Aut. Pub. 45-VET-2023. 


        Non utilizzare Frontline Tri-Act nei cuccioli di età inferiore alle 8 settimane o di peso inferiore a quello indicato per ogni confezione. 
        Per i cani oltre i 10 kg di peso il medicinale veterinario non deve essere somministrato da donne in gravidanza o che sospettano di esserlo. 
        Le donne in età fertile devono usare guanti quando lo manipolano. Non usare nei gatti e nei conigli.

        Non utilizzare Frontline Combo Spot On Cani nei cuccioli di età inferiore alle 8 settimane e/o con un peso inferiore a quello indicato per ogni confezione. 
        Non utilizzare Frontline Combo Spot On Gatti nei gattini di età inferiore alle 8 settimane e/o con un peso inferiore a 1 kg. Non utilizzare in furetti di età inferiore ai 6 mesi. 
        Non utilizzare Frontline Combo Spot On Cani Gatti nei cuccioli e nei gattini di età inferiore alle 8 settimane e/o con un peso inferiore a quello indicato per ogni confezione. 
        Non utilizzare Frontline Spray nei cuccioli e nei gattini di età inferiore a 2 giorni. Non usare nei conigli. 
        SONO MEDICINALI VETERINARI, LEGGERE ATTENTAMENTE IL FOGLIO ILLUSTRATIVO. 
        Tenere fuori dalla portata dei bambini e usare particolare attenzione finché il sito di applicazione non sia asciutto. 
        L’uso scorretto può essere nocivo, chiedi consiglio al tuo veterinario. Aut. Pub. 19-VET-2024 

         

        © Tutti i diritti riservati - Boehringer Ingelheim Animal Health Italia S.p.A. - Via Vezza d'Oglio, 3 - 20139 Milano
        Capitale Sociale: Euro 2.143.360,00 int. vers. Codice Fiscale e numero di Iscrizione al Registro Imprese Milano 00221300288 P.IVA 11284400154 REA n. 1453256 - PEC BIAHitalia@legalmail.it
        Società soggetta all’attività di direzione e coordinamento della C.H. Boehringer Sohn AG & Co.KG - Società con socio unico.