Parassiti di cane e gatto

 

Pulci, pidocchi, zecche e zanzare, ma anche pappataci e mosche cavalline: i parassiti di cane e gatto sono diversi, ma quasi tutti fastidiosi e potenzialmente pericolosi. Saperli riconoscere, individuarne l'habitat e prevederne il comportamento è la strategia migliore per adottare le giuste contromisure e proteggere la salute dei nostri amici a quattro zampe.

Diamo quindi un'occhiata ai principali parassiti degli animali domestici, analizzandone le caratteristiche e i rischi di una possibile infestazione.

Pulci cane e gatto - Frontline Parassiti

Pulci

Tra i parassiti di cane e gatto, le pulci sono i più comuni. Sono piccoli insetti che possono infestare gli animali domestici e depositarsi nell'ambiente in cui vivono. La puntura della pulce provoca prurito intenso che può portare l'animale a grattarsi, provocando croste e gonfiori. Le pulci possono veicolare malattie come le infezioni da tenia o da bartonella e causare dermatite allergica.

Zecche cane e gatto - Frontline Parassiti

Zecche

Le zecche sono parassiti ematofagi: per sopravvivere, devono nutrirsi di sangue. Prediligono le temperature miti e gli ambienti umidi e ombreggiati ma si possono trovare ovunque. Si appostano in attesa del passaggio del cane o gatto e quando ne rilevano la presenza vi si insediano. Le zecche possono trasmettere all'animale domestico malattie anche gravi, come l'ehrlichiosi​ e la babesiosi.

Pidocchi cane e gatto - Frontline Parassiti

Pidocchi

Il pidocchio è un piccolo insetto che si nutre di sangue e può vivere come parassita su cani e gatti. Il sintomo più comune è il prurito ed è più attivo nella stagione fredda.
L'animale infestato da pidocchi può contagiare un soggetto sano tramite contatto diretto o attraverso la condivisione di cucce, tappeti o altri oggetti, ma i pidocchi di cane e gatto non possono essere trasmessi all'uomo.

Flebotomi e pappataci cane - Frontline Parassiti

Flebotomi/Pappataci

 I flebotomi (pappataci) sono piccoli insetti con grandi ali. Simili alle zanzare, sono animali notturni ed ematofagi. Sono generalmente più attivi tra maggio e ottobre, anche se i cambiamenti climatici ne stanno estendendo l'habitat e la stagione di attività. I flebotomi possono trasmettere al cane diverse malattie, tra cui la leishmaniosi, particolarmente grave e difficile da curare.

Zanzare cane - Frontline Parassiti

Zanzare

Le zanzare hanno un corpo esile e allungato, che difficilmente supera i 10 mm. Le femmine sono dotate di un particolare apparato boccale, che permette di pungere l'ospite e prelevarne il sangue. Amano i climi caldi e gli ambienti stagnanti, ma sono in grado di resistere alle basse temperature. Le zanzare possono trasmettere diverse malattie al cane, tra cui la filariosi, potenzialmente letale.

Mosca cavallina cane - Frontline Parassiti

La mosca cavallina, simile alla mosca domestica, è dotata di un apparato boccale atto a pungere e succhiare sangue. Vive prevalentemente in campagna, negli allevamenti e nelle aziende agricole. Il morso della mosca cavallina generalmente avviene nelle zone più esposte del corpo dell'animale (muso, orecchie e zampe) e può causare irritazione cutanea, sanguinamenti e anemia.