Consigli per il cane
Consigli per il gatto

IN VACANZA CON GLI ANIMALI DOMESTICI: 4 CONSIGLI UTILI

Viaggiare con un animale domestico non è sempre facile, anzi se non ci si prepara adeguatamente può risultare molto stressante sia per il cucciolo, sia per il padrone. Ecco, quindi, quattro consigli utili per non farti cogliere impreparato e goderti la vacanza insieme al tuo amico a quattro zampe.
IN VACANZA CON GLI ANIMALI DOMESTICI: 4 CONSIGLI UTILI
IN VACANZA CON GLI ANIMALI DOMESTICI: 4 CONSIGLI UTILI

1) Munirsi del necessario per il viaggio

Che si scelga l’auto, il treno, l’aereo o la nave, è fondamentale acquistare per tempo tutto il  necessario per far viaggiare in comodità il proprio cucciolo. Ad esempio, è importante che la trasportina sia delle dimensioni adatte perché l’animale domestico non si senta costretto in uno spazio insufficiente, ma possa viaggiare comodamente. Se è possibile, poi, è sempre meglio fargli sgranchire le zampe periodicamente al di fuori della gabbia, soprattutto se il tragitto è molto lungo.

Se si sceglie di partire in macchina, poi, è bene tenere a mente che gli animali dovrebbero viaggiare a stomaco vuoto o, nel caso in cui la tratta fosse particolarmente lunga, consumare prevalentemente cibi asciutti. Inoltre, è importante tenerli idratati e freschi, sia dando loro da bere regolarmente durante le soste, sia passando un panno umido sul loro muso nel caso in cui le temperature siano molto alte. Infine, per evitare che soffrano il caldo in auto, si può valutare di applicare delle tendine parasole ai finestrini.

Se si viaggia su mezzi pubblici, invece, è importante ricordarsi il guinzaglio e la museruola per i cani e la trasportina per i gatti, in quanto queste sono spesso due delle condizioni necessarie affinché agli animali possano viaggiare con il padrone.​​​​​​

2) Preparare i documenti e le vaccinazioni necessarie perché l’animale possa viaggiar

Innanzitutto è essenziale munire il proprio animale domestico di una targhetta con il nome e il numero di telefono di un membro della famiglia, nel caso in cui si perdesse lontano da casa e non fosse in grado, quindi, di tornare. Qualora si uscisse dall’Italia, poi, può essere necessario il passaporto, che contiene informazioni sia sul proprietario, sia sullo stato di salute dell’animale. Il passaporto viene rilasciato dai Servizi Veterinari delle AUSL competenti per territorio e consiste in un tatuaggio o un microchip che viene applicato sui cani e sui gatti.

Inoltre, è necessario controllare vaccinazioni e certificati richiesti nei diversi paesi e dalle diverse compagnie di trasporto. Ad esempio, per viaggiare all’interno dell’UE con qualsiasi mezzo di trasporto pubblico, è quasi sempre richiesta la certificazione antirabbica. Si consiglia, prima della partenza, di fare un check-up dal veterinario per accertarsi che il proprio animale domestico sia in piena salute e che abbia fatto tutte le vaccinazioni principali; questo sia perché alcune compagnie di trasporto lo richiedono, sia per evitare che il cucciolo abbia problemi di salute durante il viaggio.

In ogni caso, è importante avere sempre con sé il libretto sanitario del proprio animale domestico.

3) Mezzi di trasporto pubblico e animali: informarsi sempre

Le condizioni che regolano il trasporto degli animali domestici sono diverse per ogni tipologia di mezzo e per ogni compagnia. Ad esempio, in aereo non tutti gli animali possono viaggiare con i padroni in cabina, ma spesso essi devono viaggiare in stiva, soprattutto se si tratta di cani di medio-grossa taglia. In treno, invece, gli animali possono viaggiare con i padroni a patto che i gatti e gli altri animali di piccola taglia siano chiusi in una trasportina e i cani siano sempre al guinzaglio e con una museruola. Pertanto, è bene munirsi prima della partenza di questi elementi. In nave, poi, gli animali di piccola taglia (sia cani, sia gatti) possono viaggiare con i padroni, mentre i cani di grossa taglia devono alloggiare nei canili di bordo; è tuttavia possibile tenere con sé anche i cani più grandi sul ponte, purché muniti di guinzaglio e museruola.

4) Scegliere l’alloggio giusto per il proprio animale domestico

Che si vada al mare o in montagna, scegliere l’alloggio giusto è fondamentale. Non tutti gli alberghi, i bed & breakfast e le altre strutture, infatti, accettano gli animali da compagnia; pertanto è bene telefonare e richiedere questa informazione ancor prima di prenotare. Esistono delle applicazioni per smartphone che ci possono aiutare ad individuare tutte le strutture adatte al soggiorno di cani e gatti, ma segnala anche se in zona ci sono pet shop, spiagge e parchi aperti agli animali, veterinari e tutto ciò che può essere utile. In questo modo potrai scegliere la meta più confortevole anche per il tuo animale domestico e meno impegnativa per te, in modo che possiate godervi tutti la tanto sospirata vacanza.


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: